Messaggio del vostro Guerriero Interiore

Condividi Contatori sociali

da Gonzalo Salinas

Caro Warrior:

Non si lavora sul missione per ottenere le cose. Non si lavora sul missione per ottenere un risultato desiderato: non la fama o la fortuna, non una macchina nuova di zecca, né la ragazza. Non si predispone la missione a un risultato.

Che cosa succede se si lavora nella vostra missione per ottenere le cose e quando hai finito, non si ottiene la cosa? O, peggio ancora, a raggiungere l'obiettivo, si ottiene la cosa, ma non si ottiene il compimento? ...

Lei sa meglio di così.

Nel profondo del tuo cuore, questo è ciò che veramente sa: Si lavora sulla vostra missione, perché questo è Chi Siete. Periodo. Voi sapete che la vostra missione sarà o salva la vita di qualcuno o farà questo pianeta un posto migliore in cui vivere. Quindi ti svegli, si lavora sulla vostra missione, non importa la quantità di tempo fino a quando si fa qualcosa legato alla tua missione oggi.

E poi ti rendi conto che la piccola quantità di lavoro si mette oggi la vostra missione, è una ragione sufficiente per autorizzare voi stessi di essere felice in questo momento. Domani sarà un altro giorno.

Amore,

Il vostro Guerriero Interiore

Gonzalo foto

Gonzalo Salinas è un assistente al montaggio per l'umanità Progetto Journal, una pubblicazione del progetto del genere umano, un tutoraggio e formazione organizzazione no-profit che offre enormi opportunità per la crescita personale degli uomini in qualsiasi fase della vita. Salinas ha studiato Letteratura a Lima, in Perù presso San Marcos University e ha vissuto negli Stati Uniti dal 2003 vive a Miami, FL. Salinas è impegnata a proprio sviluppo personale, e per diffondere la parola circa la visione e la missione del Progetto dell'Umanità .

Mensaje de tu Guerrero Interni

Categoria: Uomini e Missione
Condividi Contatori sociali

por Gonzalo Salinas

Querido Guerrero:

Tú no trabajas en tu Misión para Obtener Cosas. Tú no trabajas en tu Misión para Obtener NINGUN resultado. No por fama o fortuna, ni por un carro nuevo ni para conseguir una mujer. Tú no condicionas tu Misión un resultado ONU.

¿Qué pasaría SI trabajas en tu Misión y al finale non obtienes el resultado que Esperas? O peor AUN, ¿Qué pasaría SI luego de trabajar en tu Mision, obtienes la Cosa y ello no te llena como esperabas? ... Tú eres mejor que eso.

En un lugar profundo en tu corazón, esto es lo que sabes: Tú trabajas Misión en tu porque eso es quien eres TÚ. Así de semplice. Tú sabes que tu Misión salvará la vida de alguien que o Hara que este planeta mare delle Nazioni Unite mejor lugar donde vivir. Entonces te despiertas, trabajas en tu Mision, peccato importar el tiempo que le dediques tan pronto como Hagas algo por tu Misión el día de hoy.

Y luego te das cuenta, que ese pequeño Monto de trabajo que pusiste hoy en tu Mision, es razón suficiente para ser feliz autorizarte un ahora mismo. Mañana será otro día.

Con Amor,

Tu Guerrero Interni

Gonzalo foto

Gonzalo Salinas è un assistente al montaggio per l'umanità Progetto Journal, una pubblicazione del progetto del genere umano, un tutoraggio e formazione organizzazione no-profit che offre enormi opportunità per la crescita personale degli uomini in qualsiasi fase della vita. Salinas ha studiato Letteratura a Lima, in Perù presso San Marcos University e ha vissuto negli Stati Uniti dal 2003 vive a Miami, FL. Salinas è impegnata a proprio sviluppo personale, e per diffondere la parola circa la visione e la missione del Progetto dell'Umanità .

Le Lettere Legacy, potenti lezioni per la vita

Condividi Contatori sociali

A Good Man

A Good Man


NOTA DEL REDATTORE da Boysen Hodgson: Barry Friedman mi ha scritto per dirmi che dovevo ottenere questo libro, The Legacy Lettere di Carew Papritz, e leggere immediatamente. Sentiva che questo era un libro importante per i New Warriors, un libro che parla ai nostri valori come uomini coscienti, e l'importanza di agire ora per fare in modo che le cose importanti che abbiamo da dire si dicono.

Ho suggerito che Barry entrare in contatto con Carew e allungò la mano per effettuare la connessione ... e come al solito ... Barry saltato in pieno e OVER-ESEGUITA ... mettendo insieme una grande intervista con Carew tra cui una lettura speciale dal figlio di una sezione particolarmente toccante del libro.

E 'una storia potente, pieno di saggezza, meraviglia, gratitudine e benedizioni. Ascolta l'intervista, leggere il brano qui sotto - e ordinare una copia di questo incredibile libro . Carew è sicuro di diventare un grande nome. Lui è già sulla strada di fare presentazioni di libri in tutto il paese.

Intervista a cura di Barry Friedman

Clicca per l'intervista.

Estratti dalla lettera: On My Boy diventare un uomo

Il progetto per l'umanità

(Da The Legacy Lettere di Carew Papritz)

Mio Figlio,

Come tuo padre, ho così tanto da dirti, visualizzare, di cosa significa diventare un uomo. Cercando di rispondere a tutte le domande il vostro curioso-boy circa i misteri del giorno e meraviglie con il mix perfetto-papa data di accuratezza, semplicità e chiarezza. Guardare cadi e stare in piedi e poi scendere di nuovo come tutti i ragazzi devono fare con tale ferocia e perpetuo, a prendere di tanto in tanto fino, ma non troppo spesso. Che conduce attraverso il lungo fuoco che è il battesimo di mio figlio diventare un uomo. E in qualche modo devo fare tutto questo attraverso la mortalità delle mie parole.

Per grazia di tua mamma e la vicinanza, tua sorella imparerà la sua saggezza madre. In un modo o nell'altro, il Figlio mio, devo trovare un modo per essere accanto a voi. Volare attraverso un canyon enorme di memoria e di tempo, sperando con tutta la forza, la chiarezza, e l'amore che posso riuniscono come tuo padre, spero che queste parole saggiamente vi guiderà verso un giorno diventare il vostro uomo.

In qualche modo, il mio Figlio, nel nostro desiderio rotta di collo per il futuro di oggi, abbiamo ottenuto nelle nostre teste che, come spingere un pulsante o comporre un numero, diventando un uomo è facile. Basta divorare qualche decina di film man-diventa-eroe, pick-up una macchina veloce dall'aspetto, fare fuori con una ragazza o ragazze, tasca un paio di dollari, e fare quello che vuoi quando vuoi-facile. Di conseguenza, ci rivolgiamo la persona perfetta che sembra un uomo, parla come un uomo, e persino suona come un uomo, ma in qualche modo si comporta come un Jack Sprat Billy-boy stentata al culmine della sua maturazione virile, da qualche parte tra il ormonale apice di 12-23, che non ha bisogno, inclinazione, o la motivazione per guadagnare i galloni e diventare un vero e proprio, adulto, pensare, pensieroso, uomo buono. Ora non sto dicendo che devi essere boy scout del Papa o muleskinner di John Wayne, ma se non stai imparando o voler diventare un giorno un uomo, allora si sta praticando sempre a rimanere un ragazzo.

************************************************** *********

Così, quando si diventa un Uomo, figlio mio?

Vuoi diventare un uomo correndo intorno buck nudo nel deserto per una settimana, in attesa di qualche dio-visione di tre corvi a cavallo senza sella su un toro alce al sole di sorgere? Vuoi diventare un uomo da andare in guerra per picchiarci, sparare, baionetta, o shish-kebab qualche ragazzino stupido tua età dall'altra parte che ha anche pensato di andare in guerra avrebbe fatto di lui un uomo? Vuoi diventare un uomo come levare dal marasma l'ultima Chevy con un 327 sotto il cofano e montare qualche povero zolla in un trascinamento strada a mezzanotte?

No, si diventa un uomo quando si decide di mettere via le cose dell'infanzia, il parlare di infanzia, ei pensieri dell'infanzia. Siete voi a decidere perché non si può essere trattato sia come un uomo e un ragazzo. Perché tu sei l'uno o l'altro, ma non siete entrambi. E non importa la tua età, si può essere un bambino a quindici o quaranta. Solo quando da ragazzo decide hai finito di attesa per l'uomo che vuole essere e cominciare ad essere l'uomo che vuole diventare, si comincia a diventare un uomo.

Quando si diventa un uomo?

Quando si diventa il proprio uomo.

Quando si fidano altri uomini a fare il lavoro di un uomo. Vi fidate con il loro nome, la loro reputazione, i loro pensieri. Ti fidi a guardarsi le spalle e ti fidi con le loro vite.

Per diventare un uomo è quello di effettuare la tua parola, perché hai dato la tua parola. E la tua parola che è come un uomo.

Si diventa un uomo nel momento in cui capisce che la responsabilità è un vero e vitale impegno a te stesso e gli altri, e non qualche pigro-dog, tutto d'accordo grugnito.

Diventare un uomo significa fare la cosa giusta, anche se può essere difficile o difficile. Ragazzi che fanno ciò che è più facile. Un uomo fa quello che è giusto, se facile o meno.

************************************************** *********

E che tipo di uomo si dovrebbe essere, mio Figlio?

Un uomo buono. Sopra ogni altra cosa, si sforzano di essere un uomo buono.

E non si diventa un uomo buono durante la notte. Proprio come un grande, solido abete Douglas devi imparare a sopportare ogni sorta di vento, pioggia, fulmini, sole, e persino il fuoco-anno dopo anno dopo anno e ancora in piedi alto e vero.

Un uomo buono, nel libro di tuo padre, è un grande uomo. Uno che si sforza costantemente di essere il migliore degli uomini, a se stesso e agli altri. Perché il mondo non può mai avere abbastanza uomini buoni.

E ciò che rende un uomo buono, mio ​​Figlio.

Un uomo buono è essere fiera. In entrambe le vostre parole e le vostre azioni.

Quando si ammette di essere sbagliato. E poi giusto che sbagliato.

Un buon uomo sa quando lui è stato umiliato, e viene a sapere dalla sua umiltà.

Essere un buon uomo significa parlare con sincerità e amore con certezza.

Un uomo buono cercherà di agire saggiamente pensando prima e poi agire.

Un buon uomo dice la verità.

Un buon uomo vive per la gioia di vivere e la felicità di essere vivi, non incatenati ai bisogni del futuro o dei rimpianti del passato.

Un uomo buono difende coloro che non possono difendersi.

E un buon uomo conosce la difficoltà di essere un uomo, conoscendo la caduta dalla grazia è sempre a portata di mano, e, quindi, è sempre cercando di farsi un uomo migliore.

E come ho rapidamente invecchiando, il Figlio mio, vedo che il divenire un uomo e l'essere un uomo sono alla fine e veramente uno nella stessa, e le prove e gli esami non finiscono mai. So nel mio cuore padre, e in tutti gli altri posti non posso andare a in questo momento, che io credo in te con tutto il mio amore, anche se da tempo scompare davanti a me. E so che un giorno diventerai un uomo per rendere il vostro papà orgoglioso, il proprio uomo. Camminando fedeli alle vostre convinzioni, portando il tuo nome con orgoglio, sempre fedele a un cuore valoroso, e credendo che essere un buon uomo in questa vita è un grande sforzo. E in quel giorno, io sarò in qualche modo essere con voi. E in qualche modo, io sono stato tuo padre. Ti amo.

Papà

NOTA FINALE!

Se si desidera ottenere una versione Hard-copertina di questo libro ... E ... uno sconto del 20%, utilizzare MANKIND1

Le Twin Brothers, il cavallo Twins

Categoria: Poesia
Condividi Contatori sociali

di Rebecca

Le Twin Brothers, il cavallo Twins

Il Ashvino
Il cavallo Twins
Le Twin Brothers
Alto, forte,
Lunghi capelli neri che scorre
Essi sono il Ashvino
Chiamate ai tuoi fratelli,
Ed essi vi condurranno sulla strada.

Nessuno sa dove vivono i Gemelli Ashvino.
Fanno visite ai villaggi
Mentre vagano liberi.
Quando entrano in una città,
I bambini sono il primo a saperlo.
Vanno in esecuzione sul loro piccoli piedi
Picchiettare, ridendo, rovesciando con gioia.
I Ashvino Twins,
incandescente dolcemente luminosa come il sole del pomeriggio,
Gli occhi marroni luminosi,
Gioca con loro, ridere con loro.
Prendono i bambini fino alle loro spalle, e li tengono stretti.
Parlano parole vere a loro,
Parlando con loro,
mai sopra di loro o sotto di loro,
Come i bambini vogliono sempre essere parlato.
Bambini ovunque li chiamano,
I nostri Grandi Fratelli.

Entrano nelle case
Nel tardo pomeriggio
Quando il sole è alto e dorato,
Quando le donne sono la cottura del pane
E fare la cena.
Le donne li accolgono sempre in
Perché sanno che cosa il Ashvino sono.
Essi li amano,
In un modo diverso dai loro mariti,
In un modo diverso rispetto ai loro figli.
Il Ashvino portare i loro figli con loro.
Portano un tranquillo, forte gioia che dura a lungo.
Dopo se ne vanno,
Le pareti di terra parlano molto tempo dopo che sono andati,
Una vibrazione profonda,
Lenitivo, dicendo cose che le parole non potrebbero mai parlare.
In una casa dove la Ashvino sono seduto,
La malattia non presentare
E la fortuna di lunga durata la felicità verrà.
Le Twin Brothers portano un caldo, contento, pace profonda.
Portano fortuna che il denaro o la ricchezza
Potrebbe mai portare.
Le donne lo sanno.
Essi conoscono la Ashvino
Conoscono i gemelli.
Ed è per questo che
Le donne sono sempre felice di lasciare che i fratelli gemelli in.

Nessuno sa dove la casa del Ashvino è.
Dopo che passano attraverso un villaggio,
Camminano passato periferia
Out nelle pianure ondulate,
Ei due fratelli
Cambia in Cavalli.
Corrono liberi nelle erbe,
Nella vasta distesa del mondo.
In temporali,
Si dilettano nella pioggia martellante
I loro zoccoli sono come il tuono
E la loro velocità è il fulmine.
Le loro criniere nere sono il vento.

Nei loro corpi corre la forza di un cavallo.
Loro sanno come ci si sente ad essere preda
ma hanno la mente di un buon re umano.
Hanno sentito i picchi di paura nei loro corpi,
E sono sensibili come horses-
sono gentili a causa di esso.
E sanno assertività sensibile
è meglio che kindness- timida
sanno che senza di essa,
la Heard cade nella paura e conflitto.
Sanno cosa vuol dire essere un predatore,
E che gli uomini sono solo degli animali sulla terra
Che ha una scelta su di esso.
Si tratta di un cavallo e un uomo in uno,
il meglio di entrambi.
Essi sono il Ashvino.

Le donne li amano sempre.
Ma ciò che gli uomini pensano di loro
Dipende dall'uomo.
Un uomo geloso, dice,
"Fuori di casa mia! Smettere di fare scherzi con la mia donna! "
Un uomo insicuro vede facile, fiducia caldo dei gemelli,
e si sente vuota.
Un uomo che pensa se stesso forte,
ma solo rende un'immagine di forza all'esterno, giudici e dice,
"Non sono veramente forti. Sono troppo gentile, troppo gentile. "

Ma un uomo che si sforza di essere libero, selvaggio, gentile e forte,
Il suo cuore anela dopo di loro
Dal profondo della sua anima.
Vuole essere come loro.
Vuole correre liberi come loro.
Vuole essere forte come loro.
Vuole essere gentile come loro.

Chiama per il Ashvino
E il cavallo Twins verrà running
Più veloce del fulmine
Rombo profondo e lungo come un tuono in terra
Con il semplice calore del sole pomeridiano,
Con il cuore di un cavallo
E la mente di un uomo,
Verranno
Come i vostri fratelli
E vi condurrà
Sulla strada avete la passione di andare.

Rebecca è una donna che sostiene vivamente il Movimento Uomo. Su le sue parole: "Abbiamo bisogno ora più che mai. Io sono profondo negli studi junghiani, e io lavoro ogni giorno verso vivere una piena, la vita cosciente responsabile. Ho scritto questo pezzo nel luogo in cui si intersecano maschile e spostamenti delle donne. Spesso facciamo la stessa cosa nella nostra vita interiore, mentre guardando da angolazioni leggermente diverse. I gemelli Ashvino cavalli sono un'antica tradizione indoeuropea che voglio portare in vita nel nostro mondo nuovo ".

Tutto / Tu / Io, una poesia

Categoria: Poesia
Condividi Contatori sociali

da Dave Klaus

Tutto / Lei / I

non mi dare un passo
non dirmi una storia
non mi servono torta in cielo

dimmi la verità

le parti scure
le parti dure
le parti che non vogliono sentirsi dire, le parti che si nascondono dal sole
(Toothy piccole cose, affamati di sangue, affamati di amore, fame, fame ...)

dimmi le parti tristi, le parti in cui hai paura, davvero paura. Intrappolato in ambra.

dimmi le parti quando hai rinunciato, appena rinunciato,
perché eri stanco, ed era troppo

le parti che si desidera erano diversi

Voglio vedere le ombre.

Voglio vederli, audace ed elastico, incombente e traslucido.

trans / Lucent

perché dietro quelle ombre è una luce splendente
e anche se non posso guardare dritto a lui (come il sole, si sa)

Io ti conosco

e sento la Luce splende attraverso

Mi sento lì e mi scalda e io sono sicuro,
e si aggiunge alla mia luce:

con la tua luce le mie ombre

dissolvenza,

un po ',

sfarfallio,

pensieroso.

Voglio vedere le ombre, perché al loro interno vedo il resto di voi,

dentro li vedo il Tutto di te.

loro interno

I / Tutto / te.

Non ho strategia di uscita, nessun piano per la porta, senza via di fuga in mente

Io sono qui. Con te.

Non ho motivo di dubitare,
senza dubbio ragionevole
(Ben pochi, forse, pochi, più di questo, ok sì, ho avuto dubbi)

ma non c'è dubbio che / si può tenere quello che ho / che hai,

perché mi / ti sto grande e io / tu contengo moltitudini

I / Lei

Ho la volontà di sospendere l'incredulità, la volontà di essere lieve-

Ho una fede che percorre l'acqua oltre 50.000 Fathoms,

testa sopra di esso, per lo più,

ma non sempre, a volte sotto

noi percorrere insieme e io spazzolare i capelli bagnati dagli occhi.

E quando il suo tempo ti mop tua fronte,
e mi siederò con voi,

solo sedersi,

e tenere la tua mano,

I / te.

solo tanti respiri.

solo così tanti.

quindi non mi danno un passo.
e non mi raccontare una storia.
e non mi servono torta in cielo.

Voglio che il tutti voi.

I / Tutto / te

Tutto

163511_10151535429977350_1023836638_n

Dave Klaus ha completato la formazione avventura New Warrior nel giugno 2010 nella California del Nord centro, e le cose hanno ottenuto meglio per lui da allora. Lui è un supervisore senior, nella contea di Alameda difensori pubblici uffici, dove negli ultimi 17 anni ha rappresentato migliaia di clienti nei casi che vanno da piccoli furti a speciali circostanze dell'omicidio. E 'sposato e ha due figli impressionanti. Nel suo tempo libero, conduce un campo grande uomo che brucia ( www.bEEcHARGE.com ) e sta iniziando un collettivo artistico. Questo è il suo primo poema completato.

Guarire dalle ferite

Categoria: Poesia
Condividi Contatori sociali

by Michael Kullik

Guarire dalle ferite

Bambino ferito

Piangere in angolo

Perso tra gli anni

Gridando Silenziosamente
Nessuno viene
Nessuno ascolta

Una prigione del Silenzio
Mi circonda,
In una tomba precoce.

Come faccio a iniziare
a respirare di nuovo?
Sono schiavo di qualcuno?

Un bambino ferito
cresce, come fa
Un uomo ferito.

La ferita diventa la mia spada.
Come Acciaio temperato,
Io sono forte di nuovo, oh mio Signore.

Un uomo ferito Sat
Piangere Perso
Entro i suoi anni.

Il silenzio è stato finalmente rotto
Ferite Shattered Turned
In un fiume di lacrime.

Una Spada di rabbia mi scoppiò,
Come ho urlato
Urlò e ruggito.

La prigione non era
Miniera a Ultimo
E il vostro è stato.

Michael Kullik è un insegnante, professore, cantante e poeta pubblicato. E 'stato pubblicato nel 2000 in un libro edito da Jill Kuhn chiama "In cabina Six". Ha eseguito scrittura e percussioni workshop e ritiri per i superstiti di sesso maschile di abuse.He ha anche volontariamente il suo tempo di esecuzione di un gruppo di sopravvissuti 1999-2004.

Dallas Capo Aquila - Lakota sul Progetto Mankind

Condividi Contatori sociali

"MKP ha dimostrato di essere nostri alleati più efficaci a sradicare il genocidio in quanto il Cheyenne dovesse Lakota 150 anni fa." ~ Dallas Capo Aquila

Dallas Capo Aquila

Dallas Capo Aquila

Fratelli,

Dallas Capo Aquila ci ha benedetti al Raduno scorsa settimana.

Egli ha dichiarato che, dopo 100 anni di alleati, i Lakota hanno ora alleati.

Noi, gli uomini del (Central Plains) L'umanità del progetto, sono quelli alleati.

Quando ha condiviso che con il cerchio, mi sentivo come se il tetto spaccato aperto, un fascio di luce riempì la stanza, e il cuore sono stati aperti di larghezza. Un cambiamento nell'Universo si è verificato.

Dopo un secolo di alleati, ora ci sono alleati.

Incoraggio ognuno di noi a guardare in profonda intuizione Dallas '. Che cosa significa questa parola, ALLEATI, significa per te?
Chi sono i tuoi alleati? Quali alleanze ti / ci devi fare?

Come possono i nostri mondi spostare se abbiamo visto il mondo in questo modo - un mondo di potenziali alleati e alleanze?

So che non sarò mai la stessa.

Gratitudine a Dallas per parlare la sua verità.

Gratitudine a Steve Ramm per chiamare questo Raduno delle Pianure Centrali in modo che possiamo collegare in causa comune attraverso il potere del cerchio.

Il check-in umile e profondamente onorato di far parte di questa magnifica comunità di uomini,

Dan Pecaut

Membro del Progetto Mankind

NOTA DEL REDATTORE:

Vi è una crescente comunità di uomini Nuovo Guerriero Lakota nella riserva di Pine Ridge che ora tengono l'intento di portare la NWTA di Pine Ridge. MKP Colorado, MKP Pianure Centrali, e l'umanità Progetto Uniti, attraverso la Scholarship Fund MKP USA diversità , hanno fornito sostegno finanziario e logistico per aiutare gli uomini Lakota frequentano la NWTA.

Per ulteriori informazioni sul ruolo della comunità degli uomini sulla prenotazione, vedere questa storia: Sun Notizie Native: Oyate L'Uomo - Andare dal dolore alla guarigione

Missione: Basta dire sì.

Condividi Contatori sociali

by Stephen Simmer

Un linguistica professore del MIT è stata la morale a sua classe. "In inglese," disse, "un doppio negativo forma un positivo. Tuttavia, in alcune lingue, come il russo, un doppio negativo rimane negativo. Ma non c'è una sola lingua, non uno, in cui un doppio positivo può esprimere un negativo. "Una voce dal fondo della sala in filodiffusione up," Sì, giusto. "

Trascorro una buona parte della mia vita fortificato dietro un muro di Nos, spuntava dalla mia anima come aculei di un porcospino. Anche se non le parlo, la gente può percepire i numeri irti da me quando cammino in una stanza. No, sono troppo occupato. No, non vedo un chiaro vantaggio a questo. No, che non è allineata abbastanza esattamente con i miei valori. No, io non voglio essere troppo impoverito. No, io non sono l'uomo giusto per questo. No, avrebbe probabilmente usare il dollaro per comprare crepa. No, probabilmente cazzo che fino se ho provato. No, se posso aiutare solo lei vuole di più.

Mentre cammino per la strada, correndo il guanto di sfida di tutti coloro che rappresentano i bisogni del mondo, posso sentire che queste penne hanno due punti. Uno reparti altri fuori, mi difende dal rischio di sì. L'altro punto preme nella mia anima, mi serraggio, mi cicatrici, mi avvizzire. Posso usare i miei figli e la famiglia come la mia scusa-io risparmio la mia energia vitale per quelli della mia cerchia, coloro che amo. Ma la mia verità è dolorosa, i miei aculei di No setola a casa, anche. No, non posso fare il gioco. No, non si può rimanere fino a tardi. No, io non posso amare il modo in cui si desidera essere amato. No, non posso essere pienamente presente per voi.

Anni fa, Nancy Reagan ha iniziato la sua famosa campagna Just Say No ai farmaci. In questo, ho ampiamente conseguiti, Ive ha imparato a dire di no per impostazione predefinita per quasi tutto: venditori di assicurazione, telemarketing, sì. Ma anche persone bisognose di strada, i miei cani, opzioni sconosciute, i miei figli, amici, nuove esperienze, anche il mio compagno Rebecca. Io cammino attraverso la vita di Scrooge avvizzito stringendo la mia vita-energia con parsimonia, distribuendo con attenzione fuori dal penny, e poi deplorando il fatto che ho dato ogni via a tutti.

Il risultato è che io vivo la vita a ritroso, il mio percorso determinato più da ciò che mi rifiuto o evito di quello che affermo. Il lavoro rimango in è più determinato dalle possibilità che ho rifiutato e rigettato quello che ho scelto con passione. L'assemblea dei rapporti finisco con è la conseguenza più possibilità di scelta, come se avessimo ciascuno sostenuto in questo angolo insieme per caso. Ho amputare possibilità così di routine che finisco dove mi trovo, in una vita parziale che io non ho scelto con intenzione.

Non sto parlando di coscienza, appassionato, potente No che io possa usare come una spada. Questo appassionato No può essere una parte indispensabile di un potente Sì, ne parleremo più avanti. Qui sto parlando del No-programma che si avvia quasi automaticamente quando apro gli occhi la mattina e viene eseguito in background della mia vita di tutti i giorni. Sto parlando del n che è il residuo della mia paura, la vergogna e inadeguatezza, che mi tiene chiusa a qualcosa di nuovo, che mi impedisce di uscire di casa, che pizzica fuori possibilità, che mi impedisce di grandi passi verso il rischio, che isola me dal mondo. Sto parlando del No che in nome della sicurezza, è il killer silenzioso che mi impedisce di vivere e di amare con passione.

A sì-programma non è la risposta. A mio parere, questo può essere come tossica come nessun riflesso. Sì, farò il lavoro. Sì, io procurare fondi per la squadra, io ti aiuterò sposta il pianoforte, io co-presidente del comitato, io re-zolle del prato, ti aiuto a spostare i fieldstones. Divento un yes-man, dove il Sì è superficiale, e non ho mai veramente decidere dove mettere le mie energie. Poi vengo diffusa così sottile che non seguo attraverso, non appaiono del tutto, o lasciare il lavoro incompiuto. O prendo così tanto che divento il cane da slitta di piombo, portando tutto il peso, compreso il peso degli altri cani. Non mi fido che altri potrebbero aiutare, potrebbe a volte mi trasportare. Oppure ho posto una scommessa su ogni cavallo in gara, quindi non ho mai veramente perdere, ma mai veramente vincere. Di conseguenza, non vi è alcuna forma di mio personaggio, nessuno realmente sa chi sono e cosa voglio. E io non posso sapere chi sono e cosa voglio, neanche.

La mia missione è una potente spada che è sempre stato sepolto nella pietra di chi sono.

Nella storia Artù, la spada viene fuori facilmente, con il movimento del polso. Ma per alcuni, (e io annovero tra questi) estraendo la spada di missione è un processo lento, che necessitano di un sacco di paziente lavoro e di ingegno. Alcuni degli alchimisti speso tutta la loro vita cercando di estrarre i metalli preziosi dalla materia oscura, con migliaia di diversi processi. Ma, lento o veloce, se posso tirare fuori questa spada, la mia vita ha subito un punto e sto vivendo sul filo di lama.

Formare una missione e vivere significa dire Sì-consapevolmente, con passione, con impegno. So che il mio scopo, e può stride verso di esso.

Thich Nhat Hanh dice che quando una persona illuminata guarda fiori, egli vedrà anche attraverso i fiori per la spazzatura che i fiori diventeranno. E quando guarda spazzatura, egli guarda attraverso la spazzatura ai fiori che potrebbe in futuro crescere da questo tipo di rifiuti. La spada ha 2 lati. Nella missione vivere, dico un sì gioioso e appassionato. Ma allo stesso tempo mi dico di no in un modo che mi definisce. La spada è il punto di convergenza di questo Sì e No, e alla fine, misteriosamente, questi due sono gli stessi, in modo che quando io grido Sì, l'eco ritorna No, e quando io grido No, l'eco è un inconfondibile Sì.

Stephen Simmer

Steve Simmer, per quelli di noi il privilegio di conoscerlo, vive la sua vita in mezzo al flusso costante e il tema della missione. Abbastanza appropriato, una delle sue dichiarazioni di missione formale è che "crea un mondo di libertà, incoraggiando gli uomini con il mio coraggio a fare tutto ciò che può essere e di essere tutto ciò che si può fare." Di professione di psicoterapeuta, lavora continuamente per ispirare gli uomini che vogliono trovare attivamente e impegnarsi nella loro missione in questo mondo. Dr. Simmer ha completato la formazione avventura New Warrior nel 2001, e non è mai stato lo stesso uomo da quando.
Per saperne di più su Steve e il suo lavoro potete visitare il suo sito web

Uomini: dall'interno

Condividi Contatori sociali

Ospite Messaggio: da Garry Gilfoy

Recentemente sono stato chiesto di fornire lo sviluppo professionale di alcuni terapeuti sul tema di 'problemi degli uomini.' Ho lasciato partita di calcio di mio figlio per farlo e ho trovato un raduno di circa 60 persone. I decina di uomini che frequentano erano seduti sulla periferia della stanza.

Ho scaldato leggendo una poesia intitolata pioggia from Nowhere da Murray Hartin. Racconta di un uomo con una giovane famiglia. Noi lo prendiamo nel giorno che intende porre fine alla sua vita. Dopo anni di siccità, non può vedere alcun modo per trattenere la fattoria di famiglia. Quello stesso giorno riceve una lettera da suo padre dicendogli dei tempi difficili che aveva avuto in azienda e quanto fosse importante per appendere in là per la moglie ei figli. Tutto andrà bene, assicura il suo papà. E 'una poesia straziante. Non riesco a leggere senza lacrime rotolare giù per il mio viso. L'intera stanza piangeva con me. Quando mi sono composto di nuovo, ho chiesto di cosa parlasse la poesia che li muoveva. E 'stato, prevedibilmente, il rapporto padre-figlio.

Ho quindi chiesto a tutti di considerare brevemente alcune parole che userei per descrivere Dio. Poi a considerare la stessa domanda per i loro padri.

Prima che potessi andare avanti, una scintilla luminosa parlò a dire i descrittori di Dio e il padre erano gli stessi. Altri eco il loro accordo. Alcune donne chirpy vicine al fronte ha detto che alcuni parole belle come "amore incondizionato", "accettazione" e "solidale" Ho ringraziato queste donne, alzai gli occhi verso l'orizzonte e ha detto "gli uomini" Fuori pioveva a dirotto - ".? Lontana , arrabbiato, inesistente, di giudizio. "Il contrasto era stridente.

Avevo chiesto di parlare a questo gruppo anche perché mi alleno terapisti me stesso, ma il fine settimana gli uomini anche perché ho co-host regolari di. Sono eventi potenti - senza alcol o droghe, non esperti di lingua giù per la gente, non teorizzazione, nessuna terapia e non parlare più di persone. Parliamo apertamente e onestamente delle nostre esperienze di vita. Diamo il benvenuto silenzi. Lacrime e risate sono abbondanti. In poche ore, gli abbracci sono all'ordine del giorno. Entro la fine del weekend che facciamo una cerimonia affermazione, ognuno di noi dicendo solo quello che è stimiamo degli altri. Questa è la cosa più difficile di tutte - essere riconosciuto per ciò che portiamo agli altri.

Quando questi eventi hanno cominciato, abbiamo pensato che fosse nostro dovere creare temi per guidare i fine settimana. Abbiamo bisogno non sono preoccupato. Indipendentemente da ciò che abbiamo pensato che potrebbe essere utile - le relazioni, la nostra vita di lavoro, cambiamento dei ruoli - più e più volte l'argomento è tornato di rapporti padre-figlio.

E c'era qualcosa che ho notato nel corso degli anni di rivisitare questo pozzo inesauribile di dolore. Di volta in volta sono stato profondamente colpito dalle emozioni di questi uomini coraggiosi che vogliono parlare e piangere di fronte a persone che spesso non avevano incontrato prima. Mio padre, morto da tempo, è stata emotivamente distaccato al meglio. Eppure non era violento, non irresponsabile, non un alcolista né emotivamente abusivo. Le numerose conversazioni su padri non erano vere per me, ma hanno trovato una risonanza molto profondo dentro di me. Ho cominciato a riconoscere questo come il modo in cui sperimentiamo archetipi. Queste storie vanno più a fondo il nostro rapporto personale di nostro padre in questa vita.

C'è una profonda archetipo padre-figlio che sta alla base del nostro rapporto con il nostro Dio, o sé superiore, o qualsiasi altra cosa che ritieni essere la parte di noi che ha disperatamente bisogno per brillare, ma così spesso non può. Piuttosto che la lotta popolare junghiana per il predominio tra padre e figlio, io suggerirei maggiore archetipo può essere trovato nella frase biblica: "Questo è il mio Figlio diletto, nel quale mi sono compiaciuto." Si tratta di riconoscimento e l'accettazione. E il danno o negligenza che è venuto dalle nostre padri si riflette fortemente in questo rapporto con il nostro sé superiore. Sappiamo profondamente che questo non è come dovrebbe essere. Ad un certo livello sperimentiamo quel grande essere di luce al centro di noi stessi, e lungo per la sua espressione nella nostra vita. Quando lottiamo, lo facciamo sullo sfondo di amore incondizionato che sentiamo ci attende, ma non è mai del tutto raggiungibile.

Entro la fine del mio discorso ho sentito in dovere di affermare i molti terapeuti di sesso femminile nella stanza. Essi lottano con i loro clienti di sesso maschile, e molti con gli uomini nella loro vita privata. Potevo solo li applaudire per la cura così tanto e continuare a provare. Sanno gli uomini sono ne vale la pena, se vedono molte prove di questo o no. Le donne sono molto spesso il primo porto di scalo per gli uomini che finalmente il coraggio di chiedere aiuto. Eppure, alla fine, penso che gli uomini hanno bisogno di entrare in contatto significativo con gli altri uomini. E 'solo qui che siamo in grado di riscattare i nostri Dei e nostri demoni.

Garry Gilfoy è stata sollevata in Canada e vive in Sud Australia. La sua educazione formale comprende Teologia, Educazione, Scienze Sociali (Counseling) ed è attualmente dottoranda. Garry treni consigliere di, è autore di The Big Picture: Approfondimenti dal mondo spirituale, contribuisce a The Huffington Post e co-organizzatrice weekend uomini regolari di. Il suo sito è http://www.garrygilfoy.com .

New Warrior Training Adventure: Il mio primo personale

Condividi Contatori sociali

da Gonzalo Salinas

Qualche settimana fa, ho avuto la possibilità di partecipare come staff per la prima volta per la formazione avventura New Warrior.

Avevo concluso il mio week-end in Florida centrale, nell'aprile 2013 Ricordo i sentimenti nel mio cuore a destra prima del suo inizio. La paura, l'eccitazione, la rabbia, la felicità, più ... ogni momento è stato una scoperta e mi ricordo di passare attraverso ogni emozione che abbia mai sentito in vita mia.

Ho avuto sensazioni simili sul mio primo personale. Il personale arriva un giorno prima i partecipanti, per preparare il sito, ottenere indicazioni di personale, e per un membro dello staff per la prima volta come me, per vedere il "dietro le quinte" del fine settimana. I witnessed the huge amount of work that close to 40 other men were putting in as volunteers to help the men who would be arriving on Friday (often called initiates) have a flawless experience: Men of Service, Elders, the Certified Leader Team, the Lodge team, in general every member from the staff adding his gifts to accomplish the main goal: to offer a group of men what could be one of the most powerful weekends of their lives.

This time I was the one on the other side of the wall. On my weekend I was discovering and living my experience, but this time I was more concerned for every man in front of me going trough their process. Something that I couldn't avoid, almost immediately I began to care profoundly for every man going through the weekend.

lover magician warrior king Talking with one of the elders about why I was feeling my staffing experience in a more heartfelt way than my own initiation, he said to me with a big smile:

“Now you have the privilege of being in service to your brothers.”

One by one, I saw men breaking through. Understanding the importance of accountability in their lives, seeing how every action, no matter how small, has an impact on our families, on our society, and on the world. Seeing how they had set themselves up, and seeing the way through to a new way of being as a man.

At the end of the weekend, driving back to South Florida, with fresh memories of the men going through their process, a thought hit me, and I fully realized what happened on the weekend:

“The cycle has been fully completed,” I thought, “some other men voluntarily did the same thing for me on my weekend, and now I'm doing the same, so other men can realize they are complete, whole men, great men, strong and loving men that can exercise power and compassion, love and accountability in every act. Now they know what I only learned less than a year ago.”

The words of the writer Sam Keen were resonating in my heart:

“A man must go on a quest
to discover the sacred fire
in the sanctuary of his own belly,
to ignite the flame in his heart
to fuel the blaze in the hearth
to rekindle his ardor for the earth”

After arriving in Fort Lauderdale, I went to my girlfriend's house,

“How was your weekend?” she said, excited to see me, giving me the most tender hug.

I hugged her dearly (a long and a very strong hug), and the words came from my heart:

“My love, the cycle has been fully completed.”

She smiled and continued hugging me. Now I can return to the “real world” satisfied that I've witnessed many miracles on the weekend.

Gonzalo photo

Gonzalo Salinas is the MKP Journal assistant Editor for the ManKind Project USA, a nonprofit mentoring and training organization that offers powerful opportunities for men's personal growth at any stage of life. Salinas studied Literature in Lima, Peru at San Marcos University, and has been living in the United States since 2003. He lives in Miami, FL, and is committed to his development with the organization and the dissemination of the message of the Mankind Project.

Man Up – Jonathan Martin, Richie Incognito and the measure of a “Warrior”

Social Share Counters

ruffian Are you strong?

How do you measure your strength?

What does the idea of Warrior Culture mean to you?

What about within the context of American Football? In my time, I have stood with men I consider Warriors. Men I have met through the Mankind Project and outside of it. Men I consider strong for their trust in me and the people around them, and their ability to stand in vulnerability and be a mirror for my own choices. I love this article for how it speaks to the complexity of what it means to be a man, and a warrior, in today's society.

I found “ Man Up – Declaring a war on warrior culture in the wake of the Miami Dolphins bullying scandal ” via Patton Oswalt's sharing of this article by Brian Phillips with his fans on Facebook. Share what you think in the comments.

http://www.grantland.com/story/_/id/9939308/richie-incognito-jonathan-martin-miami-dolphins-bullying-scandal

Alex Bender was initiated in Santa Barbara, CA in September 2007. He currently lives outside St. Paul, MN with his wife and their menagerie of cats and greyhounds. He sits on the local MKP Board as Vice President and works for growth in personal mission and community leadership.

Turning Weapons into Instruments

Category: Multicultural , Opinion
Social Share Counters

Editors note: by Gonzalo Salinas

“I believe that the purpose of Art is to come up with ways to transform the most negative instincts, into creative instincts.” ~ Pedro Reyes, a Mexican artist who came up with the idea of transforming guns into musical instruments in a powerful project called “Disarm”.

In a previous installation, “Shovels for Guns,” the people in Culiacan, a violent city in Mexico, donated weapons and after melting them they created more than 1500 shovels used to reforest the city.

The project you'll see on the video is breathtaking. Faith in Humanity: Restored.

Gonzalo photo

Gonzalo Salinas is an Assistant Editor for the ManKind Project Journal, a publication of the ManKind Project, a nonprofit mentoring and training organization offering powerful opportunities for men's personal growth at any stage of life. Salinas studied Literature in Lima, Peru at San Marcos University, and has been living in the United States since 2003. He lives in Miami, FL. Salinas is committed to his own personal development, and to spreading the word about the vision and mission of the Mankind Project .

Creating Candor: blog post by Alain Hunkins

Social Share Counters
Editor's Note: by Gonzalo Salinas
The Oxford Dictionary defines the word candor like this:

candore

Syllabification: (can·dor)
Pronuncia: / kandər, -dor /
sostantivo: La qualità di essere aperto e onesto in espressione; franchezza:

un uomo di candore rinfrescante

I just found another way to explain that word: In this family story, simple and tender, Alain Hunkins brings a new meaning to that word and how to apply it on our daily lives. Spero che porta un sorriso.

If I speak up candidly, it'll be a career limiting move.

I can't tell you the number of times I've heard this phrase in organizations.

On the surface, it seems ridiculous. Come potrebbe l'onestà sabotare la vostra carriera?

But this belief doesn't come out of the blue. Proviene dall'esperienza.

Se lei ha parlato in passato e ottenuto dinged per esso, non lo farò più.

So you don't speak up.

Non agitare le acque.

Quante volte avete sentito questa frase al lavoro? Come se le "acque" per navigare economia iper-evoluzione di oggi erano calmi.

Psicologo, Paul Ekman, autore di Perché i bambini Lie riferisce che il # 1 motivo per cui i bambini (di ogni età) bugia è per evitare una punizione.

Dipendenti di età non sono molto diversi. Se hai paura della punizione sul posto di lavoro, è molto più probabile a mentire, o per lo meno, trattenere la verità.

E quando trattenere le informazioni in un settore knowledge worker, è sabotare il successo. How? Grazie al supporto di un trust basso, lo status quo in cerca di cultura.

Che cosa si può fare come un leader per creare una cultura che supporta dialogo aperto e onesto?

Click on the following link to read the rest:

Creazione di Candor; Pioneer Leadership Blog

Alain Hunkins conduce corsi di formazione per lo sviluppo personale e professionale per gli individui, team e organizzazioni. Over the last two decades, Alain has facilitated for over a thousand groups, ranging from at-risk youth to Fortune 500 executives. He moves between the educational, artistic, not-for-profit, government and corporate worlds. Alain sharpened his facilitation skills as an Educational Consultant in New York City, developing programs on many subjects, including Conflict Resolution, Networking, Customer Service, Communication, and Leadership.

Alain earned a Bachelor of Arts degree from Amherst College and his Masters of Fine Arts from the University of Wisconsin/Milwaukee Professional Theater Training Program. Lui è un Leadership Sfida & MBTI facilitatore certificato, così come un co-leader certificata per l'umanità International Project, la cui missione è di aiutare gli uomini conducono missioni di servizio nelle loro famiglie, comunità e luoghi di lavoro. Alain completed the New Warrior Training Adventure in 1995.

I'm a weak man.

Social Share Counters

by Brooks H.

I'm a weak man.

I'm not strong enough to live up to this _warrior_ shit
24 hours a day, 7 days a week, 365 days a year, 160 years a life.

lord knows I try.

Just can't do it all the time.

Sometimes I just want to run away and hide.

Curl up into a little ball and tell the world to fuck off.

Scream 'NO' into the face of any asshole that wants me to do ONE MORE FUCKING THING!

help in ONE MORE FUCKING WAY. No way, FUCK OFF!

and I feel bad about it.

feel guilty that I'm not strong enough.

feel guilty at the mistakes I make being irresponsible, self-indulgent, un-conscious, un-truthful, withholding,

un-feeling.

and then, when it gets too big,

I realize that I _am_ feeling …

feeling sad.

and as I let myself feel that, I begin to think about my I-Group,
and what they would say if I brought this into a circle.

I imagine the number of raised hands of men I know that have fallen in these same ways

I can feel the smile starting on my face as I begin to feel again, what it means to be human, and fallible,

and supported.

and know that this is all it takes to keep going on,

to keep watching my behavior, and changing some habits,

per mantenere sempre meglio.

...

and I take a breath.

and another,

and the smile begins to warm the cold places and I am grateful.

and into that gratitude comes the feeling of being blessed by this community.

Some warriors do get bloody. Their brothers help them up.

Thank you men for being in my life,

It's time to get on with my day.

peace and blessings,

Brooks

Brooks H. completed the New Warrior Training Adventure in June of 1999, at Clara Barton Camp in Central Massachusetts. He is a member of Men On The Loose I-Group, a ManKind Project Men's Group meeting outside Boston on a weekly basis. He lives in Arlington, MA.

Wisdom Bought and Sold – 25¢

Social Share Counters

by Craig 'Snake' Bloomstrand

A Day at the Park

A Day at the Park

I've been writing about Wisdom recently and decided to do some field research.

I made two cardboard signs -

Wisdom
Bought and Sold
25¢

My friend Alan and I drove to the lake intending to buy or sell wisdom for a quarter a dose. We headed for a bench next to the walking path, strategically placed our signs for best visibility and got right to work.

Two young women stopped before we'd even settled. One held a 14 month old baby and the other obviously a soon to be mom.

“You're selling wisdom?” One asked. “What a great idea.”

“Well actually we're buying and selling wisdom.” I responded.

“I'll take some,” the expectant mother said, “How does it work?”
She rummaged through her purse looking for a quarter.

“First we have to agree on a definition,” I explained, “Then we can decide what type of wisdom you'd like to purchase.

“Ok,” she agreed, what is the definition?

I've been studying various published definitions and concocted my own hybrid from what I've read.

Wisdom is the ability to learn from life experience and use it to shape the future for the good of all.

I shared my definition along with my unexpected discovery that the difference between knowledge and wisdom seems to be embedded in the last few words.
“For the good of all.”

The two women accepted my definition commenting they never thought about the difference and agreed for the good of all did indeed fit. “Why are you doing this?” they asked.

“We believe the world could use a little more wisdom. We decided offering a clear definition and assigning a dollar (Quarter) value, we'd encourage people to value wisdom and use it consciously in their daily lives.” I explained.

“Why here at the lake?” the woman holding the baby asked, “Shouldn't you be in Washington selling wisdom?” I laughed replying, “this is our first day out. We thought it would be wise to start at the grassroots before stepping onto the national stage. We figured only very wise people would be walking around the lake on a sunny Tuesday afternoon.

The expectant mother suddenly piped up, “I have some wisdom.”

“Great,” I encouraged, “Lets have it.”

“Never be too quick to judge other people,” she offered adding, “I'm quick to judge people based on what they wear or how they look. My husband is much better at withholding his judgments until he gets to know people better. He's a more reliable judge of people than I am.”

“Never be too quick to judge other people,” she repeated.

“It fits the definition,” I acknowledged, “Something you learned that could shape the future and certainly for the good of all.”

She seemed very pleased with herself and refused the quarter I offered saying, “No, I'd rather trade, now you give me some wisdom.”

“What flavor of wisdom?” I asked. She paused for a moment considering my question. I noticed her hand slowly caressing her pregnant belly.

“How about children? She asked, do you have any wisdom about raising children?

I raised two children who are now about the same age as these young women. When it comes to childrearing I'm no master but I am experienced and I have learned a lot through the years. I offered up the first thing that came into my mind.

“You can never love a child too much. Spend as much time as you can simply loving your child, you and your child will be forever grateful.”

We agreed we'd made a good trade of wisdom, said our goodbyes and the young mothers continued on their walk. I watched as they walked away, two women filled with the special beauty motherhood bestows.

We did encounter the skeptics, cynics, and the joggers determined to complete one more mile and far too driven to stop and take a moment. I'm grateful for those who did stop. Although no money changed hands today we did go home with our pockets full of wisdom. I imagine we sparked lively dinner conversations last night. I hope so. People have collected a lot of wisdom yet are often shy or hesitant about expressing it. We will continue to hit the streets with our signs. Look for us and stay tuned.

- Snake

EDITOR'S NOTE: Follow the ' Wisdom – 25¢ ' Adventure on their Facebook Page: https://www.facebook.com/pages/Wisdom-25/207834646061043

Serpente

Craig “Snake” Bloomstrand is a Certified Leader in the ManKind Project, and a self-described 'Social Adventurer.' He is a founding member of the Minnesota MKP Community.

A Long Lost Letter From Your Innate Creative Self

Category: Men and Mission , Opinion
Social Share Counters

By Gonzalo Salinas

iStock_000001635209Small

Time to wake up?

On www.highexistence.com , I found this article about creativity written by Stephanie Kaitlyn Torres, aka Satori, a great blogger, traveler, and photographer. I think it's amazing.

How many times have I put aside my creative self just to fit into the social conventions? How long has my creative self been sleeping? On this “Letter from your Creative Self,” I hope you find what I found, a very interesting voice, speaking some truth. Click on the link below to read the article:

A Long Lost Letter From Your Innate Creative Self

Enjoy, and don't forget to comment.

Gonzalo photo

Gonzalo Salinas is the MKP Journal assistant Editor for the ManKind Project USA, a nonprofit mentoring and training organization that offers powerful opportunities for men's personal growth at any stage of life. Salinas studied Literature in Lima, Peru at San Marcos University, and has been living in the United States since 2003. He lives in Miami, FL, and is committed to his development with the organization and the dissemination of the message of the Mankind Project.

Waiting for the Blessing of My Father

Social Share Counters

By Gonzalo Salinas

In October it will be ten years since I've seen my father.

I remember clearly the last time I saw him. We were at the National Airport in Lima.

Let me back-track. The flight to Miami was at 8 pm. For international flights, you are supposed to check in three hours in advance or risk missing the flight.

I was at home, waiting for my father to say goodbye at 6 pm. Still a fifteen minute drive away from the airport. I was late and pissed off. It was the same story. Waiting for my father. Putting all my expectations as a kid on that man. The architect. The eloquent speaker. The storyteller. Great talk but limited results. And yet I still never lost hope of seeing him awaken.

Twenty three years of my life waiting. Waiting for him to stand up and take action; for my brothers Victor and Fernando, for my Sister Mariola and my mother Soledad. And there I was; about to leave Peru, and I was still waiting.

Peter Putnam, a writer and ManKind Project supporter, in his extraordinary book : “The Song of Father-Son: Men in Search of The Blessing,” writes that a man craves the blessing of the Father more than anything else in the world.

“We crave the blessing of our father. Our father whoever he is. Wherever he's been, hugging us close and saying these simple magical words: Son, I'm proud of you . You have all you need to be a strong, loving man.”

Later, Putnam emphasizes that his entire book, and his entire life, are about that hug and those words.

And there it is. My whole life I was always craving the blessing of my father. And to give the blessing, he needed to show up.

In October 2003 I didn't know that what I wanted was my father's blessing. I was feeling the same familiar feelings of disappointment, anger, and frustration that I felt many times towards him. My life in Peru was about to come to an end. I was about to start a new life in a new country where I couldn't speak a word of the language. I was longing for something from him … waiting for him to come and save me.

He arrived at 6:30 pm. I was furious. I wanted to scream at him and blame him for whatever unpleasant things were happening in my life.

He came pretending like nothing was wrong … and I screamed,

“Dad, I had to be at the airport at 5!!!”

He reacted like he usually did; serene, almost as if he wasn't involved.

He said, “I'm sorry.”

I've heard that I'm sorry so many times.

We went to the airport. As soon as we arrived, my brother, who was waiting there, told me that the flight was delayed two hours …

Four other friends were at the airport to say goodbye. A friend of mine brought me chocolates made by his mom, another friend asked me if I had some soles (the Peruvian currency) “You won't need it in the US” he said. Despite my anger, I gave him like thirty bucks in Peruvian soles.

Everyone was pretending that this was another get together, the usual frivolous conversation; girls, soccer, cars.

I was begging deep inside for my father to call me aside … to say something meaningful.

Boarding begins. I start saying goodbye to my friends and family. At the time I thought I was leaving for only two or three years. It's now ten years without seeing my father. I saved the last goodbye for Him, (Him with capital H). It was very simple goodbye. A brief hug and a kiss on my forehead.

“Behave,” he said.

Throughout the years I have carried a lot of resentment towards my father. I blamed him for many things. I've always thought about how he could do better on this or that area. It's been ten years. Now, after my New Warrior Training Adventure, and ongoing work in my men's I-group, I notice that I didn't have to look at my father, but at myself.

Looking back, I see that he did the best he could with what he had, from where he was. If he didn't do better, it was simply because he didn't know any better. Maybe he was also craving the blessing of his father. Men's work, for me, has included learning to forgive. Forgiveness for my father. Forgiveness for myself. I didn't know what I needed, and I didn't know how to ask for it. He didn't know how to give what I could never ask for, the blessing of a Father.

Only after I forgave, I accomplished something that I thought it was impossible: I have learned to love my father. Just saying it give me a sense of freedom: I love my Father. Yes, I love Him and I can't wait to see him again. To look into his eyes and hug him. Not only as the man who gave me life, but as my brother warrior that he is, doing the best he can with what he is given.

Gonzalo photo

Gonzalo Salinas is the MKP Journal assistant Editor for the ManKind Project USA, a nonprofit mentoring and training organization that offers powerful opportunities for men's personal growth at any stage of life. Salinas studied Literature in Lima, Peru at San Marcos University, and has been living in the United States since 2003. He lives in Miami, FL, and is committed to his development with the organization and the dissemination of the message of the Mankind Project.

True Voice Process – A Conversation with Alan Little

Social Share Counters

da Boysen Hodgson

Alan Little

Alan Little

As has been said … necessity is often the mother of invention. Alan Little thought he had it all worked out, and then it all started crumbling. In some new ways, it still is. But the slippery slope from 'I've got this all figured out,' to 'What the heck is going on!?' happens in different ways for different folks. In Alan's case, it helped him arrive at a moment of clarity that gave rise to the 'True Voice System.'

I spoke with Alan in August about his system, and took a few hours to walk through the True Voice Process work-book. I'm glad I did. In a few hours I added new language and some new tools to my personal growth tool-box, and came away with more clarity about what I value deeply and what I won't tolerate in my life.

Alan completed the New Warrior Training Adventure in 2007.

Check out the interview, and if you would like to learn more about the “True Voice System,” check out Alan's web site .
2013-09-27_TrueVoice Interview

Boysen Hodgson

Boysen Hodgson is the Communications and Marketing Director for the ManKind Project USA, a nonprofit mentoring and training organization that offers powerful opportunities for men's personal growth at any stage of life. Boysen received his BA with Honors from the University of Massachusetts at Amherst, after completing 2 years of Design coursework at Cornell University. He has been helping companies and individuals design the change they wish to see in the world for 15 years. He's a dedicated husband.

Rolling in the Tides of Ash

Categoria: Poesia
Social Share Counters
by Ryan Keaton

Rolling in the Tides of Ash

A speck of gold
In a sea of shadows
Rolling in the tides of ash
It's getting late and I am tired

I step outside myself
Only for a moment
And in that moment
I am free

Free to laugh
To smile
Free to cry
Or breathe deeply
Free to be myself
And it doesn't hurt

And suddenly a whisper
A doubtful wind
Sweeps across my eyes
I fall to the ground
Knees to the Earth

There is a light that glows
Buried deep beneath
Memories of salted tears
And broken glass
There is a light that glows
It is small but I can see it

It is familiar
It has a face; a name
It has wants and needs
Hopes and dreams
A voice that wants to speak
And a longing to be free

And suddenly
I am afraid -
I am afraid of me

A speck of gold
In a sea of shadows
Rolling in the tides of ash

Original writing by Ryan Keaton, a ManKind Project member in the greater Washington DC Community.

Sublime and the Drugs

Social Share Counters

By Gonzalo Salinas

On May 25 th 1996, Bud Gaugh, drummer for the Californian band Sublime, reported to the police that his friend Brad, leader of the band, had disappeared. After trying to call him ten times he stopped because it kept going directly to voicemail. Nobody had any information.

It had been a wild night: they played at a festival in San Francisco and after searching without any results, Bud returned to the hotel where the band had stayed the previous night. The manager opened the room that was supposedly empty and both found a somber scene: Bradley James Nowell was kneeling on the floor with half his body on the bed. On the bed was a puddle of vomit and Bud thought that after the concert Brad had gotten drunk and passed out before even being able to get in bed.

When they moved him, a more serious picture emerged. Next to him were needles, a lighter, and a small bag with white powder. Bud brought his face to Nowell's chest, confirming that his heart was not beating. The police statement declared that Bradley James Nowell, 28 years old, died from a heroin overdose that stopped his heart. He could have been saved but nobody was present to help him in that lonely hotel room.

Two months after his death, the album they had been working on for the past year was released. Then came the avalanche of success. For several months, they were ranked first in the Billboard Rock charts, they made the rotation on MTV, won gold and multiplatinum records, and Rolling Stone magazine awarded Sublime's album as the best of 1997 thanks to hits like Santeria and What I Got.

Bradley Nowell left an important legacy, influencing singers like Ben Harper, John Mayer, Jason Mraz, and Jack Johnson. He also left behind an 11-month old orphan, a wife, a band, and a Dalmatian. He never enjoyed his fame or wealth. He made bad decisions and the heroin ultimately stopped his heart. Brad Nowell Brad Nowell was perhaps a reminder to us all of the consequences of these excesses and where they lead us.

Today we live in a world where mind-altering substances – and we're not just talking about drugs – often dictate our choices. It's not 'over there,' and it's not 'them.' It's us. It's people just like you and me.

It is common for people to live with some sort of addiction, be it hard drugs, soft drugs, or even legal drugs such as alcohol and tobacco. The frenetic rhythm of our society has created other addictions as well, many not yet officially recognized; coffee, video-games, media, pornography.

Oggi, quando i dibattiti si svolgono in Uruguay (così come in numerose case di stato attraverso gli Stati Uniti) per decidere la legalizzazione della marijuana, gente da entrambe le parti stanno scrivendo articoli, la concessione di interviste, e opining sinistra e destra su un tema che deve essere onestamente affrontato in tutto l'emisfero occidentale. Se il Senato ratifichi la legge approvata dalla Camera dei legislatori, Uruguay avrà compiuto il primo passo che servirà da esempio per l'America Latina. Non tanto per decidere se siamo a favore o contro la materia, ma come una dichiarazione che le azioni sono prese in un cancro che sta avendo un profondo impatto sulla nostra società. L'economia della droga, come notato da Moises Naim nel suo libro, " illecito: come contrabbandieri, trafficanti, e Copycats sono dirottamento dell'economia globale , "raddoppiato dal 1990 al 2002 senza calcolare i poteri paralleli che crea, le mafie e il costo che il reato conseguente ha sui governi.

Essere a favore o contro la depenalizzazione, la "guerra alla droga" è una guerra che è stato perso all'inizio, e la nostra azione è necessario ora. Molti di noi e gli altri esseri vivono in uno stato in cui abbiamo bisogno di una sostanza per sopravvivere e "sopportare" la vita. Come si arriva di nuovo ad un punto di equilibrio sano? Dove si trova la salute emotiva della nostra società in piedi? Dobbiamo riempire le lacune nel nostro spirito con sostanze stupefacenti o comportamenti compulsivi per dimenticare la realtà?

Molti di noi, nelle nostre attività quotidiane, stanno utilizzando alternative che ci avvicinano alla ragione o l'elevazione dello spirito; yoga, esercizio fisico, la meditazione, il cibo 'pulito', e quantità adeguate di riposo che bilancia il ritmo frenetico che il nostro lavoro richiede. Ma questo è lontano dalla norma nella nostra cultura. Siamo arrivati ​​a un momento allarmante.

Forse è il momento di considerare che ognuno di noi ha una responsabilità personale nella creazione di una società sana. Si comincia con la nostra sanità mentale emozionale che porterà ad una sanità mentale collettiva. Possiamo cercare quel sanità mentale insieme, oppure possiamo continuare a correre. E continuerà a costarci. Quando una sostanza o di dipendenza che ci permette di portare avanti con le nostre vite sbatte in realtà, quando abbiamo la nostra personale versione della storia di James Bradley Nowell nelle nostre famiglie.

Clicca qui per vedere il video da Santeria Sublime

Gonzalo foto

Gonzalo Salinas è la MKP Journal assistente al montaggio per l'umanità progetto USA, tutoraggio e formazione organizzazione no-profit che offre potenti opportunità di crescita personale maschile in qualsiasi fase della vita. Salinas ha studiato Letteratura a Lima, in Perù presso San Marcos University e ha vissuto negli Stati Uniti dal 2003 vive a Miami, FL, e si impegna al suo sviluppo con l'organizzazione e la diffusione del messaggio del Progetto dell'Umanità.

«Pagina precedente - Pagina successiva »